Aggiornamento Credito d’imposta Beni Strumentali 2022

Gen 11, 2022 | Bandi

credito d'iimposta beni strumentali 2022

Come accedere al credito d’imposta beni strumentali per l’industria 4.0

Il Piano Industria 4.0 (con l’aggiornamento della legge di bilancio 2022 disposto dalla legge N. 234 del 30.12.2021) è una grande occasione per tutte le aziende che vogliono cogliere le opportunità legate alla quarta rivoluzione industriale, in quanto prevede un insieme di misure organiche e complementari in grado di favorire gli investimenti per l’innovazione e per la competitività.
Tale piano è stato esteso sino a tutto il 2025.
Obiettivo del Piano è offrire un supporto negli investimenti, nella digitalizzazione dei processi produttivi, nella valorizzazione della produttività dei lavoratori, nella formazione di competenze adeguate e nello sviluppo di nuovi prodotti e processi.

Il Piano Industria 4.0 è suddiviso in varie misure, tra cui vi indichiamo il Credito d’imposta per investimenti in beni strumentali, il quale incentiva le imprese ad investire in beni strumentali nuovi, materiali e immateriali, funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi

Beneficiari:

Tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato, incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dalla natura giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione, dal regime contabile e dal sistema di determinazione del reddito ai fini fiscali.

Spese Ammissibili:

– Investimenti in beni strumentali materiali tecnologicamente avanzati (industria 4.0).

– Investimenti in beni strumentali immateriali funzionali ai processi di trasformazione 4.0.

– Investimenti in altri beni strumentali materiali (non compresi nell’Allegato A o B).

Vi invitiamo a contattarci per maggiori informazioni relative agli investimenti ammissibili al Credito d’Imposta.

Credito d’imposta beni strumentali: tipologia di Contributo

È riconosciuto un credito d’imposta differente, in base alla tipologia di investimento effettuato ed in base al periodo di effettuazione dell’investimento stesso.

1. Investimenti in beni strumentali materiali tecnologicamente avanzati (industria 4.0)

a) investimenti effettuati dal 1 gennaio 2022 al 31 dicembre 2022, ovvero entro il 30 giugno 2023, a condizione che entro il 31 dicembre 2022 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20 per cento del costo di acquisizione.

– 40% del costo per la quota di investimenti fino a 2,5 milioni di euro;

– 20% del costo per la quota di investimenti oltre i 2,5 milioni di euro e fino al limite di 10 milioni di euro.

– 10% del costo per la quota di investimenti da 10 milioni di euro fino al limite di 20 milione di euro.

b) investimenti effettuati dal 1 gennaio 2023 al 31 dicembre 2025, ovvero entro il 30 giugno 2026, a condizione che entro il 31 dicembre 2025 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20 per cento del costo di acquisizione.

– 20% del costo per la quota di investimenti fino a 2,5 milioni di euro;

– 10% del costo per la quota di investimenti oltre i 2,5 milioni di euro e fino al limite di 10 milioni di euro.

– 5% del costo per la quota di investimenti da 10 milioni di euro fino al limite di 20 milione di euro.

2. Investimenti in beni strumentali immateriali funzionali ai processi di trasformazione 4.0

a) investimenti effettuati dal 16 novembre 2020 al 31 dicembre 2023, ovvero entro il 30 giugno 2024, a condizione che entro il 31 dicembre 2023 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20 per cento del costo di acquisizione è riconosciuto un credito d’imposta del 20% nel limite massimo dei costi ammissibili pari a 1 milione di euro.

b) investimenti effettuati dal 1 gennaio 2024 al 31 dicembre 2024, ovvero entro il 30 giugno 2025, a condizione che entro il 31 dicembre 2024 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20 per cento del costo di acquisizione è riconosciuto un credito d’imposta del 15% nel limite massimo dei costi ammissibili pari a 1 milione di euro.

c) investimenti effettuati dal 1 gennaio 2025 al 31 dicembre 2025, ovvero entro il 30 giugno 2026, a condizione che entro il 31 dicembre 2025 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20 per cento del costo di acquisizione è riconosciuto un credito d’imposta del 10% nel limite massimo dei costi ammissibili pari a 1 milione di euro.

3. Investimenti in altri beni strumentali materiali (non compresi nell’Allegato A o B)

Per gli Investimenti in altri beni strumentali materiali, effettuati dal 1 gennaio 2022 al 31 dicembre 2022, ovvero entro il 30 giugno 2023, a condizione che entro il 31 dicembre 2022 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20 per cento del costo di acquisizione, è riconosciuto un credito d’imposta del 6% nel limite massimo dei costi ammissibili pari a 2 milioni di euro.
Il credito d’imposta è cumulabile con altre agevolazioni che abbiano a oggetto i medesimi costi nei limiti massimi del raggiungimento del costo sostenuto.

Modalità di fruizione del credito d’imposta

Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione, in tre quote annuali, a decorrere dall’anno successivo a quello dell’avvenuta interconnessione per i beni di cui agli allegati A e B.
Per i beni strumentali materiali non Industria 4.0., il credito è utilizzabile esclusivamente in compensazione, in tre quote annuali, a decorrere dall’anno di entrata in funzione.

Contattateci per maggiori informazioni. Restiamo a disposizione

Iscriviti alla Newsletter

per aggiornamenti costanti su promozioni e novità

News

Articoli simili

Nabla sviluppo App progetti agenzia web agency roma italia

Hai un progetto in mente?

Non esitare a contattarci per ulteriori informazioni, collabora con noi per avere ciò che desideri.
Puoi scriverci una mail nel modulo sottostante, oppure puoi contattarci telefonicamente.
Siamo a tua disposizione.

Pin It on Pinterest

Share This