Nuovo bando donne 2022: “Innovazione Sostantivo Femminile”

Mar 16, 2022

Vi presentiamo di seguito un’interessante nuova opportunità per la vostra azienda, la pubblicazione da parte della Regione Lazio dell’avviso pubblico “Innovazione Sostantivo Femminile”, che mette a disposizione delle imprese femminili 3 milioni di euro.

Bando donne 2022: gli obiettivi

Questo nuovo bando ha l’obiettivo di sostenere le PMI femminili e il loro sviluppo, favorendone percorsi di:

  • Innovazione e miglioramento dei processi produttivi aziendali, attraverso l’introduzione di tecnologie digitali.
  • Innovazione e ampliamento della gamma dei prodotti e servizi offerti.
  • Innovazione guidata dal design e dalla creatività.
  • Innovazione organizzativa e manageriale.
  • Innovazione digitale di marketing e comunicazione.
  • Miglioramento delle performance ambientali aziendali.
  • Miglioramento dei livelli di sicurezza nei luoghi di lavoro. 

Beneficiari

Possono beneficiare del bando “Innovazione Sostantivo Femminile” le imprese femminili presenti nel Lazio, ovvero:

  •  la Lavoratrice autonoma donna.
  • L’impresa individuale la cui titolare è una donna.
  • La società cooperativa e la società di persone in cui il numero di donne socie rappresenti almeno il 60 per cento dei componenti della compagine sociale.
  • Lo studio associato in cui il numero di donne associate rappresenti almeno il 60 per cento dei componenti della compagine sociale.
  • La società di capitale le cui quote di partecipazione siano possedute in misura non inferiore ai due terzi da donne e da Imprese Femminili e i cui organi di amministrazione siano costituiti per almeno i due terzi da donne.
     
    I beneficiari devono possedere una Sede Operativa nella Regione Lazio.

Il requisito di Impresa Femminile deve essere posseduto alla Data di presentazione della domanda e mantenuto per almeno 3 anni dall’erogazione del contributo.

Le iniziative ammissibili

Sono agevolabili Progetti che prevedono l’adozione di tecnologie o soluzioni digitali, o processi e sistemi di innovazione aziendali, tra quelli di seguito indicati:
A)  Tecnologie digitali e/o soluzioni tecnologiche che permettono di elaborare, memorizzare e archiviare dati, utilizzando risorse hardware/software distribuite o virtualizzate in rete in un’architettura di cloud computing.
B)  Processi e sistemi di automazione industriale per il miglioramento della qualità del processo produttivo e dei prodotti, anche in termini di sicurezza e sostenibilità ambientale.
C) Processi e sistemi produttivi flessibili, quali sistemi robotizzati “intelligenti”, interfacce evolute uomo-macchina, sistemi di programmazione e pianificazione intelligente dei compiti.
D)  Processi e sistemi di fabbricazione digitale, inclusa l’adozione di tecnologie digitali avanzate.
 
Tutti i progetti devono prevedere costi non inferiori a € 20.000,00.

Spese ammissibili

  • Investimenti materiali: acquisto di attrezzature, strumenti e sistemi nuovi di fabbrica, dispositivi, software e applicativi digitali e la strumentazione accessoria al loro funzionamento.
  • Investimenti immateriali: acquisto di brevetti, licenze, know-how o altre forme di proprietà intellettuale, inclusi i costi per la convalida e la difesa degli attivi immateriali.
    – Canoni per servizi in modalità “software as a service”, acquisizione di servizi erogati in modalità cloud computing e saas (Software as a service) nonché di system integration applicativa e connettività dedicata.
  • Consulenze specialistiche correlate all’Intervento, nel limite del 20%.  

Tipologia di contributo

L’agevolazione è concessa, sotto forma di contributo a fondo perduto, in regime de minimis, in una percentuale compresa tra il 50% e il 70% del costo complessivo del progetto,  nel limite massimo di € 30.000,00.

Nel costo complessivo del progetto sono compresi i costi del personale forfettari (pari al 15% del costo del progetto) e i costi indiretti forfettari (pari al 7% del costo del progetto).  

Modalità di presentazione della richiesta di contributo

La domanda dovrà essere presentata esclusivamente per via telematica a partire dalle ore 12:00 del 17 marzo 2022 fino alle ore 18:00 del 16 giugno 2022. Il bando è a graduatoria, saranno finanziate le imprese femminili classificate in graduatoria con il punteggio migliore, fino a esaurimento delle risorse disponibili. Pertanto vi invitiamo a partecipare il prima possibile. Per partecipazione o per maggiori informazioni in merito a questo ed altri bandi pubblici, non esitate a contattarci. Porgiamo i nostri saluti e restiamo a disposizione  

Iscriviti alla Newsletter

per aggiornamenti costanti su promozioni e novità

News

Articoli simili

Nabla sviluppo App progetti agenzia web agency roma italia

Hai un progetto in mente?

Non esitare a contattarci per ulteriori informazioni, collabora con noi per avere ciò che desideri. Puoi scriverci una mail nel modulo sottostante, oppure puoi contattarci telefonicamente. Siamo a tua disposizione.

Pin It on Pinterest

Share This